Concerto
3 Settembre 2021
20:30
Amaro (UD), Chiesa di S. Nicolò

Marina Malavasi, soprano
Lidia Basterretxea Vila, soprano
Giulio Mercati, organo

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Preludio e fuga in do maggiore, BWV 531
Per organo

Gabriel Fauré (1845-1924)
– Ave verum corpus
– Ave Maria
Per due soprani e organo

César Franck (1822-1890)
Prélude, fugue et variation
Per organo

Camille Saint-Saëns (1835-1921)
Ave Maria
Per due soprani e organo

Jean-Baptiste Fauré (1830-1914)
Crucifix
Per due soprani e organo

Max Reger (1873-1916)
Introduzione e passacaglia in re minore
Per organo

Gabriel Fauré (1845-1924)
Maria, mater gratiae
Per due soprani e organo

Gioachino Rossini (1792-1868)
Dalla Petite Messe Solennelle:
Qui tollis
Per due soprani e organo

Sigfrid Karg-Elert (1877-1933)
– Schmücke dich, o liebe Seele, op. 65 n. 51
– Nun danket alle Gott (Marche triomphale), op. 65 n. 59
Per organo

Lidia Basterretxea Vila
Ha compiuto gli studi di canto presso il Conservatorio Municipal de San Sebastian (Spagna) con il soprano Mariangeles Rodriguez. Ha studiato successivamente in Italia, con il tenore Vicenzo Manno e il mezzosoprano Biancamaria Casoni. Ha seguito il Corso biennale di Musica vocale da camera presso la Civica Scuola di Musica di Milano, con Maurizio Carnelli, e il Corso biennale di Didattica della Musica del C.E.M.B. di Milano, Metodo Giordano Bianchi. Ha partecipato a numerosi festival e stagioni liriche: Temporada de Opera de Bilbao (Spagna), Festival Castell de Peralada (Spagna), Opera de Rouen (Francia), Teatro dell’opera di Wiesbaden (Germania), Brooklyn Academy of Music (Stati Uniti). Dal 2000 al 2010 è stata responsabile del Coro As.Li.Co. del Circuito Lirico Lombardo. Con questa formazione ha partecipato alle produzioni del Circuito Lirico Lombardo e a numerosi Festival in Italia e all’estero (Ravenna Festival, Stagione Lirica del Teatro alla Scala di Milano, Stagione lirica di Legnago, Opera de Massy, Opera de Vichy). Ha collaborato con diverse formazioni vocali: Capella Mauriziana, Madrigalisti ambrosiani, Camerata Polifonica di Milano, con le quali ha partecipato a festival e manifestazioni quali Milano Musica, Musica e poesia a S. Maurizio, Cantantibus Organis. Attualmente fa parte del Gruppo Vocale San Bernardo, del quale è anche preparatore vocale, e collabora con il coro Concentus Vocum del Conservatorio di Como, diretto dal Maestro Michelangelo Gabbrielli. Come solista tiene numerosi concerti in Italia e all’estero, in diverse formazioni, spaziando dalla musica barocca alla musica contemporanea. Collabora stabilmente in duo con l’organista e clavicembalista Giulio Mercati. Nell’ambito del progetto Opera domani per la produzione di opere liriche introdotte da percorsi didattici, ha partecipato in qualità di Relatore ai Seminari sulla vocalità infantile rivolti agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di tutta Italia. Dal 2011 è direttore del Coro di Voci Bianche del Teatro Sociale di Como. È docente di vocalità del Curso de música litúrgica de Lugo (Spagna).

Marina Malavasi, soprano
Inizia a cantare da bambina in un coro di voci bianche e si appassiona alla musica d’insieme e alla polifonia sacra. Dopo il diploma di scuola superiore, si iscrive al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano e durante gli anni di studio partecipa a varie produzioni, operistiche, cameristiche e sinfoniche, realizzate, in particolare, dall’AS.LI.CO. e da “I Pomeriggi Musicali” di Milano. Dal 2013 è parte del Gruppo Vocale San Bernardo, diretto da Giulio Mercati, ensemble da camera, che affronta un repertorio molto vasto e molto complesso con pochissimi elementi e spesso a parti reali, spaziando dall’innodia ambrosiana alla polifonia rinascimentale, dalla letteratura ottocentesca italiana ed europea al repertorio novecentesco e contemporaneo: con tale formazione svolge un’attività concertistica intensa, in Italia e all’estero. Attualmente prosegue lo studio del canto con il soprano Emanuela Maggioni. Al cursus musicale ha affiancato gli studi di Infermieristica: ad oggi è Coordinatore Infermieristico presso la Dialisi dell’Ospedale di Legnano.