home  

DETTAGLIO DELL'EVENTO


 

Concerto
 

Orchestra 1813; Giulio Mercati, organo e direzione

Luogo:  Legnano (MI), Chiesa dei SS. Martiri Anauniani (Via Mauro Venego)
Rassegna:  Festival Organistico La Fabbrica del Canto 2008

Orchestra 1813. Un crocevia di vite e di storie, di corrispondenze e di affinità che solo i capricci della Storia può creare. Napoleone viene clamorosamente sconfitto a Lipsia, mentre a Venezia vanno in scena Tancredi e L’italiana in Algeri di Rossini. Nascono Kierkegaard, Verdi, Wagner. E sulle rive del lago di Como, nasce il Teatro Sociale che alza finalmente il sipario. Duecento anni dopo nasce una nuova orchestra. Tra Milano e Como, promossa e sostenuta dall’As.Li.Co. Un’orchestra d’archi stabile, duttile e dall’organico flessibile, partecipe dei progetti dell’As.Li.Co. – Opera domani, Pocket opera – ma anche protagonista di una stagione concertistica dedicata al grande repertorio barocco e classico da camera. 1813. Un anno di una storia antica, ma anche una semplice formula numerica, un’alchimia di cifre per dar vita a una nuova storia… Una storia iniziata l’anno scorso, dopo le audizioni organizzate in collaborazione con le prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala in commissione, che hanno selezionato i musicisti idonei a far parte della nuova orchestra. Tra sforzi organizzativi e coraggiose scelte di investimento, l’Orchestra 1813 finalmente avvia i lavori il 2 gennaio, sotto la direzione musicale di Bruno Dal Bon, debuttando ne Il Re Pastore di W. A. Mozart. Si sono susseguite numerose produzioni liriche e concertistiche in un calendario intenso di lavoro: L’elisir d’amore e Il barbiere di Siviglia (Pocket Opera, II edizione), The Fairy Queen (Opera domani, XI edizione), La Serva Padrona. Si sono avvicendate anche numerosi concerti nell’ambito della stagione sinfonica del Teatro Sociale di Como e sul territorio in collaborazioni con le istituzioni cittadine e gli enti locali: La Tempesta di Shakespeare con musiche di scena di Sibelius (in forma semiscenica), Le quattro stagioni di Vivaldi con il violino solista Stefano Montanari (concerto che tra le numerose repliche ha peraltro inaugurato il Chiostro di S. Abbondio a Como), Stabat Mater di Pergolesi per un concerto di Pasqua patrocinato dal Rotary Club di Como. Tra i direttori che l’orchestra ha ospitato Matteo Beltrami, Manlio Benzi, Stefano Montanari, Carlo Tenan. Nel 2008, al secondo anno di attività, l’Orchestra prenderà parte ad alcune produzioni liriche Don Pasquale e Cenerentola (Pocket Opera, III edizione), Così fan tutte (Opera domani, XII edizione), La Serva Padrona (stagione lirica del Teatro Sociale). Importante novità della prossima stagione è la stagione concertistica del Teatro Sociale di Como, affidata interamente all’Orchestra 1813. Tra gli ospisti solisti e direttori della stagione François Joel Thioillier, Francesco Manara, il Quartetto della Scala, Massimo Lambertini, Alessandro Ferrari. Con una presenza sempre più radicata sul territorio nei piccoli centri della provincia. Una storia di tante storie. Tutti nati negli anni ’80, o quasi. Di paesi e culture diverse. Giovani, provenienti da ottime scuole, ma già con un’esperienza in orchestre importanti in Italia e all’estero. Che lavorano insieme affiatati. Anche fuori orario. Col sorriso e il desiderio di mettersi in gioco. 1813. L’alchimia è già in atto… | Giulio Mercati Nato a Saronno il 9 settembre del 1971, ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di sei anni sotto la guida del nonno materno, il M° Lamberto Torrebruno, esponente di un’importante famiglia di musicisti. Organista, clavicembalista, pianista, direttore di coro e compositore, svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero. È organista titolare presso la Basilica Prepositurale di San Vincenzo in Prato a Milano. Dal 2001 collabora come maestro al cembalo in occasione degli allestimenti del Circuito Lirico Lombardo. È stato recentemente chiamato a collaborare, come maestro collaboratore e continuista al cembalo e al fortepiano, con l’Orchestra della Radiotelevisione della Svizzera Italiana e la nota compagine “I Barocchisti", sotto la guida di Diego Fasolis. Nel 1996 si è laureato con lode in filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha collaborato in veste di musicologo con il Teatro alla Scala, l’Orchestra «Verdi», il Festival «Milano Musica» e con altri importanti cicli concertistici. Dal 1999 collabora stabilmente, sempre in qualità di critico musicale, con il settimanale «Lombardia Oggi», inserto culturale del quotidiano «La Prealpina». Nel 1998 ha pubblicato, presso l’editore Rugginenti, un esteso saggio musicologico intitolato «Bruno Bettinelli: il cammino di un musicista». Dal 1999 è docente di Storia della Musica presso l’Istituto musicale «G. Rusconi» di Rho. Compositore attivo soprattutto nel campo organistico e corale, ha scritto le musiche per lo spettacolo teatrale «Shakespeare/Wyspianski: Burza», basato su «La Tempesta» di William Shakespeare e su «Wesele» di Stanislav Wyspianski, diretto dal regista Arkadiusz Tworus, andato in scena nel febbraio 2007 nel Teatro statale Dramatyczny im. Szaniawskiego di Walbrzych (Polonia). È direttore artistico di numerose e importanti rassegne: Festival Organistico Lauretano, ciclo concertistico ospitato presso il celebre Santuario di Loreto, Vespri d’Organo a S. Vincenzo in Prato, ciclo concertistico ospitato nella splendida basilica romanica milanese, Festival Organistico «La Fabbrica del Canto», ampio ciclo realizzato in collaborazione con numerosi Comuni delle Province di Milano, Varese, Como, Novara e Piacenza, La Musica nella Storia, ciclo di conferenze-concerto, di cui è anche relatore, realizzato a Saronno e, dal gennaio 2008, anche nel noto Centro S. Fedele a Milano, Serenata di Primavera, rassegna di concerti nelle splendide pievi di campagna di Cislago (Varese), Musica dell’Attesa, serie di Vespri d’Organo ospitati nella Chiesa di S. Maria Elisabetta a Parabiago, sede di un grande organo «Cavalli» del 1873. Già direttore artistico di Saronno Musica, ciclo di concerti realizzato dal Comune di Saronno, dal giugno 2007 è direttore artistico della stagione musicale del Teatro “Giuditta Pasta” di Saronno.

Sabato  10/5/2008 ore 21.00

Direzione Artistica  |  Curriculum  |  Newsletter  |  Contatti  |  Archivio  |  Galleria  |  Link